• Il mondo delle fiabe
  • Benefisio
  • Unipol
  • Astea
  • Musei Recanati
  • Pallacanestro recanati
  • BCC conto giovani
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Banca MC GIF
  • Miccini
  • Stacchiotti
  • Gigli opera 18-19
  • Persiani 2018
  • Valverde 2018
  • Pacha mama
  • Banca MC 26 nov
  • CPL
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9

ANCONA - L’avvio dell’anno scolastico è un momento significativo per i nostri ragazzi: è il ri-inizio di una relazione umana, didattica e formativa quotidiana, dentro un progetto mirato alla crescita della persona.bravi

La scuola resta il luogo privilegiato per coltivare il dialogo, i legami affettivi, l’inclusione: qui i giovani hanno la possibilità guidata di acquisire un solido metodo di approccio al sapere e alla conoscenza.

Per questi stessi motivi la scuola è attualmente, soprattutto, il luogo di rinascita di intere comunità marchigiane che hanno faticosamente avviato la ricostruzione post-sisma.

Nelle rilevazioni nazionali la scuola marchigiana è stata valutata positivamente nella lotta alla dispersione scolastica (terzo posto) e come un’eccellenza nella didattica: dati incoraggianti che testimoniano la qualità del nostro percorso educativo.

La Regione è parte integrante di questo sistema formativo con progetti di welfare sociale a sostegno delle famiglie. In un dialogo sinergico tra scuole e aziende, mira a rendere capillare sui territori l’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro.

Abbiamo investito sull’orientamento per i giovani della scuola secondaria inferiore e superiore e quest’anno lo faremo promuovendo anche incontri sul territorio, al fine di favorire la conoscenza delle diverse realtà lavorative e delle opportunità di mobilità europea. Grande attenzione è stata data anche all’alta formazione al fine di sostenere il passaggio dalle superiori e dalle università al mondo della ricerca e del lavoro.

Auguriamo quindi a studenti, genitori, dirigenti scolastici, personale ATA, la motivazione giusta per affrontare il nuovo anno. Auguriamo in particolare agli insegnanti di entrare in classe con uno sguardo attento e pronto a valorizzare e accompagnare il percorso di quel “capitale umano” che è una preziosità in attesa della sua maturazione.