• Unipol
  • BCC conto giovani
  • Palio 2019
  • Pallacanestro recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Infinito
  • Gran tour
  • CPL
  • Banca MC GIF
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

ALTIDONA - Gli appassionati di auto d’epoca, dei cronometri, della cultura, del paesaggio e delle tipicità del fermano si danno appuntamento per domenica prossima per l’iniziativa del club CAEM/Lodovico Scarfiotti

Si avvicina la 22. edizione del raduno di auto d’epoca “Dal bel mare al bel monte”, appuntamento tradizionale con l’adrenalina delle prove di abilità a cronometro, e con la scoperta dei piccoli centri dell’entroterra fermano.

Le prove di abilità, 16 suddivise in due fasi, si disputeranno presso il kartodromo “Dino Ferrari” e la parte culturale vedrà come protagonista il piccolo borgo di Altidona, di circa 3500 abitanti, con il suo suggestivo centro storico, una bella cinta muraria medievale, e la tavola “Madonna con Bambino, due santi e donatore” ospitata nella Chiesa Parrocchiale ed attribuita all’artista Vincenzo Pagani, nato nella vicina Monterubbiano alla fine del XV secolo.3 montegranaro 086

La manifestazione prevede al via circa 60 vetture immatricolate fino al 1975 oltre ad altri esemplari di particolare interesse storico o sportivo ammessi fino al 1987. Il ritrovo per gli equipaggi è stato fissato dalle ore 8 alle ore 9,30 presso il kartodromo “Dino Ferrari” di Fermo per le operazioni preliminari.

Alle ore 9,45 inizierà l’evento con la disputa delle prime otto prove di abilità, dopo le quali i partecipanti si muoveranno verso Altidona dove dalle ore 10,45 ci sarà la visita guidata al centro cittadino.

Al termine della mattinata i partecipanti con la sempre affascinante teoria di vetture si recheranno di nuovo al kartodromo per la seconda ed ultima sezione di prove che determinerà le classifiche di merito.

L’appuntamento finale sarà poi a Porto San Giorgio, con il pranzo di pesce al Ristorante “Il Timone”, con il saluto a tutti gli equipaggi partecipanti, le premiazioni ed il ricordo di Arnaldo Giammarini, con la consegna dell’8° Memorial.

La sfida cronometrica raccontata dall’albo d’oro vede grandi specialisti protagonisti: dal 2011 al 2015 a prevalere è stato l’esperto Gian Paolo Paciaroni ancora in piena attività, mentre nelle ultime tre si è imposto il suo allievo Andrea Carnevali.

Quattro i successi consecutivi per il citato Arnaldo Giammarini dal 2000 al 2003, mentre anche Pietro Caglini è fermo a quota tre.