• Musei Recanati
  • Test clinica lab
  • Emigrazione
  • Astea
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Sottosopra
  • Avis
  • BCC
  • Menghini
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

CIVITANOVA MARCHE - Continuano i servizi predisposti dalla Questura di Macerata lungo la costa per il contrasto ai reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio di ieri a Civitanova Marche, dopo un’indagine durata pochi giorni, in una via del centro si è chiusa la rete dei poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche diretto dal Commissario Capo Dr. Fabio Mazza, intorno ad un ragazzo di soli 17 anni fermato dagli agenti mentre si aggirava con fare sospetto nei dintorni della stazione ferroviaria con 20 dosi di cocaina in tasca pronte allo spaccio.

Al momento del controllo infatti, il giovane dava subito segni di nervosismo e di insofferente al controllo da parte dei poliziotti.

La perquisizione operata subito dai poliziotti consentiva di rinvenire, all’interno del giubbotto che indossava, un coltello a serramanico e ben 20 dosi di sostanza stupefacente del tipo minorkokcocaina pronte allo spaccio, verosimilmente destinate a giovani e giovanissimi della zona.

Nel corso dell’operazione veniva altresì rinvenuta la somma di circa 200 euro frutto dell’attività di spaccio posta in essere dal ragazzo.

Successivamente veniva sottoposta a perquisizione anche l’abitazione del giovane, operazione a seguito della quale veniva rinvenuto un bilancino di precisione e una pluralità di ritagli in cellophane utilizzati per il confezionamento delle dosi.

Per quanto sopra il giovane è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni delle Marche di Ancona per il reato di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.