• Emigrazione
  • Il mondo delle fiabe
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • Astea
  • Test clinica lab
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Astea 2020
  • Sottosopra
  • BCC
  • Avis
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

FERMO - Si affaccia nel panorama italiano Opera Olistica, il progetto innovativo made in Marche che dal 2022 metterà a servizio di famiglie e studenti un'equipe multidisciplinare di operatori olistici qualificati che, in sinergia con pedagogisti, psicologi e counselor, sosterranno a 360° tutte le esigenze evolutive di ragazze e ragazzi adolescenti.

Stress, malesseri, difficoltà, necessità di riorganizzare il proprio stile di vita, i propri spazi vitali interiori ed esteriori: sono queste le difficoltà a cui Opera Olistica vuole dare risposte con un sostegno diretto ed attività individuali e di gruppo. Tra gli obiettivi anche dare un concreto supporto al “Patto Educativo di corresponsabilità educativa” tra Famiglia e Scuola, un documento importantissimo sul piano formale che sostanziale per l'armonia e la crescitadei giovani.

L’ideatore
Una delle menti dietro al progetto Opera Olistica è Aimone Copertari, ex allievo dell'ITTS G. e M. Montani di Fermo classe 1965 e padre di due figli Kevin e Gianlorenzo di 10 e 18 anni. Informatico di prima generazione, quando non esistevano né il web né i social e si correva dietro ai professori per "conoscere" ed apprendere qualcosa in più sull'elettronica digitale e sull'informatica, Aimone Copertari è anche operatore in musicoterapia ed in aromaterapia, istruttore di ginnastica posturale.

Dal 2019 è inoltre impegnato a rappresentare i genitori nel Consiglio di Istituto proprio nel “suo” ITT Montani in quanto il figlio Gianlorenzo, atleta paralimpico di vela classe 2.4Mr tesserato presso l'Asd Liberi nel Vento di Porto San Giorgio, frequenta l'indirizzo di trasporti e logistica conduzione del mezzo navale.Fabiola Berdini e Aimone Copertari

L’idea
“L’ITT Montani di Fermo – afferma Copertari - è una scuola prestigiosa che ha dato luce a tanti giovani talenti che si sono qualificati sia come dirigenti che come capotecnici nel mondo dell'imprenditoria.” Nonostante sia uno tra gli istituti ai massimi livelli organizzativi, con professori preparati ed attivi sia in progetti europei che in laboratori innovativi, anche questa scuola si è dovuta adeguare alle restrizioni imposte dall’evolversi della pandemia che ha costretto l’adozione della didattica a distanza.

“Volendo citare Einstein mi verrebbe da dire che Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità – prosegue Copertari - sicuramente le restrizioni imposte dalla crisi pandemica hanno contribuito ad accelerare lo sviluppo di un progetto in cantiere già da tempo.”

Secondo un’analisi fatta da Opera Olistica, le difficoltà riscontrate con la DAD non sono tanto quelle iniziali legate all'impatto culturale ed organizzativo-infrastrutturale (connessioni lente, computer e notebook da configurare, software da adottare) alle quali i ragazzi sembrano essersi adattati facilmente. Le difficoltà sono quelle legate alla lacuna evolutiva dettate da ore statiche passate davanti ad un monitor, l'assenza di contatto, l'affettività, il tutto mediato frequentemente da un telefonino che imprigiona la spontaneità e vincola, aggroviglia lo sviluppo psico-fisico degli adolescenti.

“Opera Olistica vuole fornire ai giovani in fascia di età adolescenziale strumenti per superare queste difficoltà – conclude Copertari - vogliamo risvegliare in loro la fiducia, proteggere lo spazio di intimità e, per quanto riguarda la scuola, limitare l’abbandono aumentando il livello di coscienza e fornendo strumenti e visioni evolute.”

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nella foto, i cofondatori: Fabiola Berdini e Aimone Copertari