• BCC 2021
  • Test clinica lab
  • Emigrazione
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Avis
  • Menghini
  • Astea 2020
  • Sottosopra
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

CIVITANOVA - Continuano i servizi di controllo del territorio lungo la fascia costiera, nella giornata di ieri concentrati nella città di Civitanova Marche, dove ieri pomeriggio gli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, nel corso di un posto di controllo, procedevano al controllo di un’auto che alla vista dei poliziotti, prima accelerava l’andatura per poi rallentare e fermarsi. Commissariato civitanova marche

Alla guida dell’auto, veniva subito riconosciuto un soggetto noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi specie relativi a reati inerenti allo spaccio di sostanze stupefacenti il quale si trovava in compagnia di una donna.

L’uomo, oltre ad essere sprovvisto di patente di guida, risultava gravato da un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Civitanova Marche, emesso dalla Questura di Macerata e colpito da un provvedimento di rintraccio per la notifica della misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza emessa dal Tribunale di Ancona.

Visti i trascorsi del soggetto che palesava segni di nervosismo e insofferenza nei confronti dei poliziotti, al fine di un più accurato controllo e per la notifica del predetto provvedimento dell’A.G., veniva accompagnato presso il Commissariato di P.S. unitamente alla compagna.

La perquisizione effettuata sulla persona dell’uomo dava esito negativo, mentre la compagna veniva trovata in possesso di un involucro contenente alcune dosi di cocaina, oltre alla somma di circa 500 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Per questo motivo la donna è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I due giovani, residenti in provincia di Fermo e quindi illegittimamente presenti nel Comune di Civitanova sono stati inoltre sanzionati per la violazione della normativa anti COVID-19.