• Unipol
  • Astea
  • Emigrazione
  • Musei Recanati
  • Test clinica lab
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Avis
  • Sottosopra
  • BCC
  • Astea 2020
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

CIVITANOVA - La Vis Civitanova esce sconfitta per 2-0, in casa, contro il Riccione in una sfida importante per la classifica. In un match condizionato dal vento, le rossoblu subiscono una battuta d’arresto immeritata per quanto hanno espresso in mezzo al campo. E’ mancata un pizzico di cattiveria sotto porta per riuscire a concretizzare le palle gol create, anche se la squadra si è mossa bene in campo ed ha mostrato i frutti del lavoro di mister Domenico Giugliano.
Primo quindici minuti di studio, con le ospiti che partono meglio e prendono in mano il pallino del gioco. La supremazia territoriale del Riccione si concretizza al 28’ quando da corner Albani, complice anche il vento a favore, trova una traiettoria precisa che si insacca sotto l’incrocio dei pali. La Vis Civitanova si propone in avanti per agguantare il pari e Magnago viene murata da Fara. Nel finale di frazione le romagnole sfiorano il raddoppio con Esposito ma Rendo salva sulla linea di porta.Vis Civitanova Riccione

Nella ripresa partono meglio le rossoblu che creano un paio di palle gol nitide ma Valtolina non riesce a battere l’estremo difensore avversario. Ranzuglia chiama Fara ad un bell’intervento mentre la compagine di mister Casadei fa più fatica rispetto alla prima frazione. Il match rimane aperto ad ogni soluzione ma al 77’ arriva l’episodio chiave: da corner Fiorella stoppa il pallone sul palo, per il signor Spina c’è anche il tocco di mano e quindi il penalty per le avversarie. Dal dischetto si presenta Albani che spiazza Locatelli per il 2-0 del Riccione. Nel finale le rossoblu provano a trovare il gol per riaprire il match ma le ospiti si difendono con ordine.

“Nel primo tempo, con il vento a favore, il Riccione ha creato qualche palla in gol in più rispetto a noi – commenta mister Giugliano – però, se andiamo ad analizzare le occasioni più nitide, le abbiamo avute noi. Però ecco, da due situazioni, ci troviamo ad aver perso 2-0 perché non abbiamo concretizzato quelle palle gol che abbiamo creato davanti al portiere e che potevamo sfruttare meglio. Abbiamo margini di miglioramento enormi però ci troviamo purtroppo in una situazione di classifica non ottimale e questo condiziona un po’ il morale e la fiducia delle ragazze perché, appunto, la fiducia la dà il risultato finale. Speriamo che tutto il lavoro che stiamo facendo venga anche ripagato dai risultati quanto prima”.

VIS CIVITANOVA – RICCIONE 0-2 (0-1 pt)

VIS CIVITANOVA: Locatelli, Langiotti (61’ Ranzuglia), Natalini, Seranaj, Monzi C., Rendo, Fiorella, Poli (38’ Valtolina), Magnagno, Silvestrini (77’ Parmegiani), Rastelli A disp. Monzi V., Bracalente, Fermani, Brutti, Ferrini Monterubbianesi All. Giugliano
RICCIONE: Fara, Barocci (55’ Monetini), D’Aprile, Gostoli (55’ Finotello), Albani, Della Chiara, Esposito (70’ Manara), Perone, Schipa (88’ Giardina), Semprini, Piergallini (70’ Ciavatta) A disp. Trebbi, Amaduzzi, Dominici, Sommella All. Casadei
Arbitro: Bruno Spina di Barletta
Reti: 28’ e 77’ (rig.) Albani
Note: Ammonita Rendo