• Gran Tour Marche
  • Chagall
  • Lunaria 2018
  • Benefisio
  • Musei Recanati
  • Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • Ermal Meta
  • Grease
  • Gigli Opera
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • BCC
  • AATO
  • CPL
  • Miccini
  • Pacha mama
  • Battista
  • Stacchiotti
  • Leo
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

PORTO RECANATI - Mercoledì, sarà presentato alla sala consiliare del comune il progetto dedicato ai nuclei familiari di studenti immigrati in stato di difficoltà, svolto nell'ambito del progetto F.A.M.I. - Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020.3660922 1743 103116515

Interverranno Pierpaolo Fabbracci, assessore ai servizi sociali del comune di Porto Recanati, il dott. Guido Cittadini, dirigente dei servizi sociali, Francesca Fuselli, coordinatrice Pars del progetto e Arianna Guastafierro, assistente sociale che si è occupata di gestire l’attività sul territorio.

La Pars onlus si è occupata del counselling familiare, un azione diretta di sostegno ed affiatamento alle famiglie del studenti in difficoltà o in situazioni di drop-out scolastico.

Il progetto ha coinvolto 22 famiglie di diverse nazionalità e residenti presso l'Hotel House di Porto Recanati; l’obiettivo del progetto è stato quello di promuovere l’integrazione sociale, culturale ed il successo scolastico-formativo di giovani immigrati con l’utilizzo di strumenti e percorsi che, integrando sistema scolastico, famiglie, agenzie educative e servizi territoriali, sono stati in grado di investire sul protagonismo e sulla partecipazione attiva dei destinatari.

“Il percorso è durato sei mesi e si è concluso il 31 maggio” spiega l’operatrice Pars Arianna Guastafierro “Le situazioni di disagio sono state segnalate dall’istituto scolastico “Enrico Medi” e dal Servizio Sociale comunale. I risultati ottenuti dalla prima esperienza di questo progetto sono incoraggianti e ciò è dovuto anche al lavoro di rete che è stato messo in atto nel territorio".