• Il mondo delle fiabe
  • Unipol
  • BCC conto giovani
  • Benefisio
  • Musei Recanati
  • Pallacanestro recanati
  • Astea
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • Banca MC GIF
  • Persiani 2018
  • Gigli opera 18-19
  • CPL
  • Stacchiotti
  • Valverde 2018
  • Miccini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

TOLENTINO - Nella serata del 5 dicembre i Carabinieri della Stazione di Tolentino hanno arrestato e sottoposto al regime di detenzione domiciliare un italiano di 50 anni (cognome/nome B. A.), operario residente a Tolentino, dando esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona.

I militari dell’Arma avevano denunciato penalmente l’uomo già nel 2014, quando lo avevano colto alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica, con un tasso che superava la soglia consentita.

All’epoca gli fu contestualmente sospesa la patente di guida, riacquisita qualche mese più tardi, e gli fu concessa, in alternativa alla detenzione, la pena sostitutiva dei lavori di pubblica utilità.CCEBRE

Ciò non è bastato ad evitare che quanto già accaduto si ripetesse: infatti nel 2017 l’uomo, di nuovo alla guida, provocava un incidente stradale in cui tra l’altro riportava lesioni che comportarono il suo ricovero in ospedale a Macerata.

Anche in questo caso il tasso alcolico nel sangue superava di molto la soglia consentita.

Sarà la scure della giustizia a fermarlo per qualche tempo: la sopraggiunta condanna definitiva per i fatti del 2014, in considerazione anche dell’inottemperanza ai lavori di pubblica utilità, mai svolti, gli costeranno 3 mesi di detenzione domiciliare.