• Unipol
  • BCC 2021
  • Ubaldi
  • MyRecanati
  • Musei Recanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • Astea
  • Menghini
  • SB academy
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

ANCONA - Un nuovo sito per la Regione Marche dedicato alla promozione turistica: www.turismo.marche.it.  Nuova grafica, essenziale ed efficace, nuovi itinerari tra mare e montagna per esplorare tutte le meraviglie delle Marche, tra natura, borghi incantati, sapori e tradizioni.

Un ulteriore strumento si aggiunge al programma per la ripresa della normalità dopo l’emergenza: il nuovo sito internet del Turismo , www.turismo.marche.it progettato e realizzato dal Servizio Turismo e Servizio Informatica della Regione e dedicato alla promozione turistica in questa Fase 2 che completa un piano regionale di Exit Strategy per il sistema turistico, il più colpito dall’emergenza sanitaria.

Le Marche, dunque, la regione italiana più bella al mondo per la guida Best in Travel 2020 di Lonely Planet e seconda a livello mondiale, partono con misure concrete e iniziative a sostegnoLUOGHI IMPERDIBILI DELLE MARCHE 2020 661 20200226 095735 delle imprese turistiche. Saranno attivate nelle prossime settimane, destinando alle imprese incentivi e contributi che potranno essere utilizzati per garantire servizi di qualità ai propri clienti nel segno della sicurezza e nel rispetto dei protocolli sanitari previsti per questo settore.

Oltre al sostegno degli operatori, per favorire la ripresa del turismo estivo si punterà inoltre su un piano di comunicazione rivolto al mercato nazionale e regionale orientato al digitale, alle piattaforme social e alle testate on line generaliste e di settore, dove potranno essere declinati i molteplici contenuti riferiti all’offerta turistica, dal mare alla montagna al bike e outdoor, alla straordinaria offerta culturale con i musei e luoghi della cultura, senza dimenticare le mete e le attrazioni rivolte alle famiglie con bambini. Ed è quanto si propone, insieme ad altri strumenti promozionali il sito internet rinnovato sia nella grafica che nei contenuti e che parla 5 lingue: italiano, inglese, francese, tedesco e russo.
Nelle scorse settimane, insieme all’elaborazione del programma di exit strategy, il sito è stato ri-costruito per rispondere maggiormente alle mutate esigenze del turista, attraverso uno strumento più agile ed immediato, adeguabile ai diversi device ( ottimizzazione del sito anche per la mobilità con consultazione sullo smartphone) e fortemente integrato con i contenuti social gestiti dai canali Facebook, Twitter, Instagram e Youtube di Marche Tourism e dal Blog DestinazioneMarche.it che racconta settimanalmente le curiosità, i territori e le iniziative più interessanti della nostra regione.

Sarà quindi un vero e proprio biglietto da visita per i turisti e un interfaccia per conoscere “come si sta sicuri nelle Marche” e programmare la propria vacanza. Ma anche i marchigiani potranno trovare curiosità e tanti spunti per visitare e approfondire la conoscenza della nostra straordinaria regione. “Le Marche, un territorio stupefacente, per molti versi ancora sconosciuto e una delle ragioni del suo grande fascino è proprio quella di poterlo esplorare con calma, e in relativa solitudine” – così è descritta la Regione nella guida Lonely Planet Best in Travel 2020 e proprio partendo da queste caratteristiche eccezionali ha preso vita la nuova anima del sito: dalla volontà di comunicare l’unicità dell’offerta marchigiana, ossia quella di racchiudere in pochi chilometri mare, collina e montagna e la possibilità di esplorarli seguendo il ritmo lento e potente della natura. Non solo, le Marche sono anche sinonimo di accoglienza discreta, ma al tempo stesso calorosa ed esclusiva.

www.turismo.marche.it presenta un menù essenziale, incisivo e immediato nella sezione Scopri tutti i 17 cluster turistici delle Marche, che racchiudono una molteplicità di proposte adatte Culturaa tutti i gusti: dal progetto Marche Outdoor, di cui è testimonial il campione del ciclismo mondiale Vincenzo Nibali, grazie a cui è possibile esplorare la regione in bicicletta attraverso 24 percorsi che collegano il mare alla montagna, al trekking, ai cammini di fede e allo straordinario circuito delle abbazie, santuari e monasteri legati alla spiritualità, passando per le rotte per motociclisti e camperisti, fino alla scoperta della natura a 360° con due parchi nazionali, quattro parchi regionali e sei riserve naturali. E ancora gli antichi borghi, da visitare sia dal punto di vista storico-artistico che da quello delle tradizioni artigianali ed eno-gastronomiche fino alla costa dominata dalla baia del Conero con tante attività e soluzioni adatte anche alle famiglie.
Ma c’è di più, nel menù Cosa vedere si possono trovare innumerevoli itinerari, pensati e proposti per offrire dei percorsi già pronti a soddisfare differenti esigenze: dalla gita di un giorno, al weekend, fino alla vacanza di una settimana o più, il tutto con mappe geo localizzate, link multimediali e approfondimenti. Infine completa il menù la sezione Accoglienza e info con i pacchetti turistici, i servizi e tanti consigli pratici. www.turismo.marche.it racconta le Marche come un grande museo diffuso, ricco di tesori nascosti, da scoprire in anteprima già dalla prossima estate, e promuove un’idea di viaggio lenta e a impatto zero mostrando tutti i punti di forza del territorio marchigiano: i colori, i sapori, le biodiversità racchiusi in un paesaggio naturale ancora “intatto”.

Il portale infine è stato pensato anche come uno strumento di lavoro essenziale per le strutture ricettive e per i tour operator perché potranno caricare direttamente i pacchetti turistici aggiornandoli in qualsiasi momento, ma anche proporre itinerari e visite ai propri clienti che potranno trovare tutte le mappe e le informazioni necessarie per spostarsi dal proprio luogo di soggiorno andando alla scoperta dell’entroterra o viceversa della costa, per un’esperienza davvero unica. 

“Dopo tante comunicazioni sull’emergenza e sulla sicurezza sanitaria, finalmente riparliamo di un’attività “ordinaria” come quella turistica che consideriamo fondamentale da sempre e ancor più per questa ripartenza. “ Ha esordito così il presidente della Regione , Luca Ceriscioli oggi in video conferenza stampa, assieme all’assessore al Turismo, Moreno Pieroni , per la presentazione del rinnovato sito del turismo www.turismo.marche.it “Abbiamo puntato da sempre sul turismo – ha proseguito Ceriscioli - e sappiamo che ora è più che mai un settore sensibile, per questo vogliamo offrire strumenti nuovi e rinnovati a vantaggio dei turisti ma anche delle imprese. Il nuovo sito del Turismo sarà il biglietto da visita delle Marche, come prima cosa da visualizzare per tutti i turisti che si collegheranno con il wifi sulle spiagge, così come presto vogliamo ripartire con la realizzazione della banda ultralarga nei comuni per utilizzare la rete regionale wifi anche dalle piazze. Da ieri sento gli spot radiofonici delle Marche che invitano a trascorrere le vacanze nella nostra regione , un messaggio in anticipo rispetto alla mobilità interregionale ma che vuole consolidare l’idea che nelle Marche possiamo permettercelo . L’Indice di contagio RT oggi sta allo 0,17 , un ottimo valore per trasferire il messaggio che noi siamo pronti per accogliere turisti. Insomma ripartiamo da dove eravamo rimasti con lo sviluppo delle politiche turistiche come motore di sviluppo e crescita.” Il presidente ha poi annunciato che parte dei 200 milioni inseriti nel bilancio regionale e deliberati la scorsa settimana andrà alle imprese turistiche “ a fondo perduto, direttamente nelle loro tasche e in tempi brevissimi, entro fine gugno, non appena il consiglio regionale avrà votato la legge di bilancio il 28 maggio. Una grande sfida e vogliamo vincerla, quella di snellire di tutti gli orpelli l’erogazione di contributi e pensiamo a parametri facilitati, per costituire anche un modello di burocrazia virtuosa, per contribuire ad un sistema nazionale meno macchinoso. Insomma gli imprenditori devono sapere che la Regione è al loro fianco e lavora per trovare metodi e modi che accelerino le procedure delle provvidenze. “

Turismo scolasticoIl presidente ha poi sottolineato che va avanti la procedura della messa a gara delle rotte aeree internazionali e degli investimenti su questo segmento: “ Siamo a un passo dall’ autorizzazione dall’Europa e potremo partire presto con i bandi . Puntiamo a non ripianare più i debiti del Sanzio ma a valorizzarlo e promuoverlo , convinti che proprio ora sia il momento per costruire un futuro che dovrà vedere un 2021 con i collegamenti giusti.” Infine ha ribadito che “ il Turismo resta una delle maggiori industrie della regione su cui investire a medio e lungo termine, perché è un’industria che non delocalizza e i proventi restano sui territori .“

“Un ulteriore tassello in un programma di rilancio e un passo avanti in un momento difficile – ha definito la ristrutturazione del sito regionale , l’assessore Pieroni – con una nuova impostazione , nuovi contenuti, immediatezza e semplicità di consultazione per migliorarne l’attrattività e quindi strumento strategico per una più forte visibilità delle Marche . In questi mesi abbiamo lavorato molto a ripensare e rimodulare i progetti e le proposte per venire incontro alle esigenze delle imprese e dei turisti e questa del sito rappresenta una modalità digitale avanzata su cui punteremo molto anche in futuro, per comunicare e promuovere le Marche , per consentire al turista di costruirsi una vacanza su misura e secondo i propri interessi seguendo i 17 cluster presenti , gli itinerari georeferenziati e gli eventi . Una forma tecnologicamene avanzata, dunque, di concepire e continuare a valorizzare il territorio, collegandolo ai servizi. “ Pieroni ha anche annunciato una misura della exit strategy turistica dedicata specificatamente alla zona del cratere sismico e alle aree interne oltre che alcune misure rivolte alla destagionalizzazione dell’offerta come la posticipazione dei grandi eventi legati alle celebrazione di Raffaello in Autunno