• BCC 2021
  • Ubaldi
  • Musei Recanati
  • Unipol
  • MyRecanati
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • SB academy
  • Astea 2020
  • Astea
  • Menghini
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

POLLENZA -  Piazza gremita e grande entusiasmo lo scorso venerdì a Pollenza per la splendida esibizione della cantante Linda Valori e del suo City Beat Sextet.

Terzo appuntamento di “Borghi in Jazz”, il cartellone estivo ideato e organizzato da Tolentino Jazz con il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Pollenza, il concerto è stato aperto con “I Idolize You”, grandissimo successo di Ike e Tina Turner, cui ha fatto seguito “Change the World” di Eric Clapton.

Interprete di prima grandezza, capace di spaziare con uguale energia dal blues, al soul al Rhythm and Blues, Linda Valori ha immediatamente catturato l’attenzione della platea con la sua straordinaria carica comunicativa e la sua voce ricchissima di sfumature espressive, accompagnata da una band di pregevoli musicisti formata da Samuele Garofoli (tromba),Gianluca Esposito (sax), Emanuele Evangelista (tastiere ed elettronica), Ivano Sabatini (basso) e Dante Melena (batteria).

Con un repertorio blues, ma strizzando l’occhio alle affascinanti suggestioni dell’etno-jazz, la cantante ha brillato per il suo carisma e la sua profonda sensibilità musicale capace di toccare nel profondo in modo davvero autentico.

Nel programma hanno trovato spazio brani dal carattere molto diverso; dalla poetica e delicata “Eyala” del cantante e bassista Richard Bona, definito lo“Sting africano” alla struggente e suggestiva “As-Agua” di Lura, cantante portoghese di origine capoverdiana, fino ad un grande classico come “At Last” di Etta James.

Dotata di grande estensione, versatilità interpretativa, un suono splendido e un’esecuzione impeccabile e fluida allo stesso tempo, Linda Valori ha sfoggiato grinta e grande personalità, regalando momenti di pura bellezza in perfetta simbiosi con la sua prestigiosa band. Coinvolgente per tutto il concerto, la Valori ha concluso la sua brillante performance con la nostalgica “People Get Ready”, successo degli anni 60 degli Impressions, ed il bis finale “Woke up This Morning”, trascinante hit degli Alabama 3.

Linda Valori 2