• bcc 2022
  • Unipol
  • Musei Recanati
  • MyRecanati
  • musicultura2022
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • avis
  • Croce gialla
  • Astea
  • Astea 2020
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Smaltita la sbornia degli immediati festeggiamenti in piazza Leopardi, la Recanatese torna oggi al lavoro per la preparazione della gara di mercoledì contro Castelfidardo.

Nonostante la promozione oramai in tasca, questa partita è molto sentita e anche se Pagliari darà spazio a chi non ha avuto molto spazio in campionato, chiederà ai suoi di rispettare l’impegno.

Intanto dagli archivi del dopoguerra, anche se non del tutto completi, emerge la Recanatese che partecipò alla serie C dell’epoca.vintageball

Era la stagione 1947/48, si stavano ricostituendo le leghe calcistiche, e i giallorossi erano inseriti nel Girone M composto da Cesena, Faenza, Fano, Forlì, Forlimpopoli, Imolese, Jesina, Minatori Perticara, Ravenna, Riccione, Rimini Russi, Sammaurese, Vigor Senigallia, Vis Pesaro.

Si trattava di un campionato di selezione per la nuova serie C 1948/49 e solo Rimini e Cesena si qualificarono.

Le squadre dal terzo al 16esimo posto “retrocessero” alla Promozione, quella che oggi sarebbe la D.

Ad arrivare ultima fu proprio la Recanatese che retrocesse alla Prima Divisione, quella che oggi sarebbe l’Eccellenza.

In questo campionato trovò Castelfidardo (che vinse), Osimana, Numana, Passamonti Camerino, Porto Recanati, Pioraco, Filottranese, Loreto, Maceratese B, Potentina.

La Recanatese si classificò ottava e nella stagione 1949/50 tentò il salto arrivando però terza, a sei punti dalla vincitrice Osimana.

In quella Prima Divisione c’erano Osimana, Camerino, Frontalini Numana, Loreto, Porto Recanati, Portocivitanovese, Pioraco, Virtus Ancona, Filottrano, Castelfidardo B, Potentina.